Asilo Nido Arcobaleno "A. Bazzano"

L’Asilo Nido “Arcobaleno-Bazzano” rappresenta un servizio comunale per favorire le esigenze delle famiglie con bambini in età prescolare da 0 a 3 anni ed è di valido ausilio soprattutto quando entrambi i genitori lavorano. Il nostro Asilo Nido Comunale è stato inaugurato il 14 settembre 1980 ed ha ospitato centinaia e centinaia di bambini. Si trova in Corso Garibaldi N.15/B, Telefono­ - 0381 938685.

Qui di seguito le più comuni domande che riguardano tale servizio.

DOMANDE FREQUENTI

Quante ore rimane aperto il nido?

Il Nido è aperto dalle ore 7.30 alle ore 18.00.

Dalle ore 7.30 alle 9.30 si accolgono i bambini e dalle ore 16.00 alle ore 18.00 c’è l’uscita.

Dopo le 9.30 i bambini non possono essere accettati in quanto l’attività didattica è già avviata.

Quante maestre siete?

Attualmente le educatrici sono 8 e coprono turni diversi:

4 insegnanti per piccoli (lattanti fino al primo anno di età);

4 insegnanti per i medio–grandi.

Quanto costa il nido?

Le tariffe sono calcolate sulla base di un indicatore economico familiare elaborato su base nazionale (ISEE) e secondo il regolamento comunale vigente.

Si ha diritto alla metà della retta dopo 10 giorni consecutivi (lavorativi) di assenza per malattia (con produzione di certificato medico). Le quote di frequenza coprono attualmente circa un terzo della spesa di servizio. Inoltre è prevista una specie giornaliera per i pasti della giornata (Buoni Pasto). Il pagamento si effettua ENTRO il giorno 10 del mese tramite bollettino postale o tramite Tesoreria del Comune (Banco BPM di Gambolò). Una volta effettuato dovrà essere consegnata l’attestazione dell’avvenuto pagamento al personale dell’asilo nido. Su richiesta presso l’Ufficio Economato potrà essere emessa fattura.

Come avviene l’inserimento dei nuovi frequentanti?

L’inserimento dei nuovi iscritti verrà fatto con i genitori che dovranno dare la loro disponibilità per circa 2 settimane in modo da agevolare il passaggio delle consegne genitore–educatrice.

Che cosa fanno i bambini al nido?

Durante la giornata sono impegnati in attività manipolative, motorie, espressive, cognitive e di drammatizzazione. In tutto questo predomina l’attività ludica, libera o organizzata, perché comunque il gioco è l’attività per eccellenza che permette al bambino di socializzare ed esprimersi.

Che cosa devono indossare i bambini al nido?

Sicuramente abiti comodi e scarpine leggere. Si chiede di evitare i BODY, CINTURE, BRETELLE E SCARPE CON LE STRINGHE (sono preferibili quelle con lo strappo, per rendere più veloce il cambio e aiutare il bambino ad acquisire la propria autonomia).

Che cosa ci deve sempre essere nell’armadietto?

Due cambi completi, abiti consoni alla stagione ed eventuali scarpine di ricambio sempre pulite (per evitare di portare in sala lo sporco), considerando che i bambini si siedono anche sul pavimento. Per i più grandi anche un paio di tennis per la motricità.

E poi che cosa portare?

Viste le esperienze degli anni passati, la proposta è che l’asilo acquisti direttamente 3 bavaglini e 3 asciugamani per ogni bambino (quest’anno senza rimborso da parte delle famiglie). Ciò consentirà di avere indumenti puliti di ricambio sempre a disposizione, evitando inoltre i rischi igienici di materiale sporco negli armadietti personali. Sarà opportuno che ogni bambino abbia una confezione di fazzoletti di carta e di salviettine umidificate, una crema tipo FISSAN da tenere nell’armadietto (nel caso dovesse servire) e, d’estate uno spray antizanzare.

E l’alimentazione?

In relazione all’alimentazione dei bambini dai 18 mesi un su l’ATS ha preparato un piano dietetico organizzato su 4 settimane. Sotto l’anno si seguono le indicazioni del medico pediatra. Ogni alimento nuovo sarà prima inserito a casa dai genitori e poi all’asilo. Durante il colloquio individuale con i genitori si compila un questionario relativo ai gusti alimentari ed alle eventuali intolleranze. Ogni dieta particolare di lunga durata deve essere accompagnata da certificato medico. In casi particolari (ad esempio convalescenza di malattia recente) è possibile richiedere alla cucina una dieta di facile digeribilità senza certificato per un massimo di due giorni.

Notizie sanitarie

Per l’ammissione non è richiesta alcuna certificazione di idoneità sanitaria. Secondo l’attuale normativa di legge non è più necessario il certificato medico per riammettere i bambini alla frequenza dopo un periodo di malattia. In caso di malessere si rende  necessario, a tutela del bambino, il ritorno in ambiente familiare. Il personale chiederà l’intervento del familiare ogniqualvolta  lo ritenga necessario. La valutazione di eventuali rischi  di contagiosità sono di esclusiva pertinenza del pediatra personale. La somministrazione di qualsiasi prodotto farmacologico o medicale è vietata al personale.

SI RICORDA DI LASCIARE NELL’ARMADIETTO UN RECAPITO TELEFONICO SICURO

Recapiti:

Tel. +39 0381 938685

e-mail: asilonido@comune.gambolo.pv.it

 

Area Tematica: 

Servizi

 

Segnalazioni & Suggerimenti

Un filo diretto via web con l'Amministrazione per suggerimenti, segnalazioni, ecc....

SUAC (Sportello Unico al Cittadino)

Uno sportello interamente dedicato al cittadino, un unico punto di accesso per avere informazioni sui servizi comunali

Servizi On Line

Una serie di servizi per le Pubbliche Amministrazioni

Segnalazione Guasti

Il servizio è indirizzato ai cittadini che potranno segnalare problematiche relative al territorio