Acconciatori, barbieri e parrucchieri

Definizione: 

L'attività di acconciatore, barbiere o parrucchiere  comprende tutti i trattamenti e i servizi volti a modificare, migliorare, mantenere e proteggere l’aspetto estetico dei capelli, ivi compresi i trattamenti tricologici complementari che non implichino prestazioni di carattere medico, curativo o sanitario, nonché il taglio e il trattamento estetico della barba, prestazioni di manicure e pedicure, applicazione di parrucche e posticci ed ogni altro servizio inerente o complementare.

L'esercizio dell'attività è subordinato alla presentazione di SCIA - Modello A al SUAP ai sensi dell'articolo 2 della Legge 17/08/2005, n. 174 e dell'articolo 19 della Legge 07/08/1990, n. 241.

 

Requisiti soggettivi

Lo svolgimento dell'attività è subordinato al possesso dei requisiti soggettivi previsti dalla normativa antimafia e dei requisiti soggettivi morali professionali previsti dal Regolamento Regionale 28/11/2011, n. 6 e dalla Legge 17/08/2005, n. 174.

Ai sensi dell'articolo 3 della Legge 17/08/2005, n. 174, per ogni sede dell'impresa dove viene esercitata l'attività di acconciatura deve essere designato, nella persona del titolare, di un socio partecipante al lavoro, di un familiare coadiuvante o di un dipendente dell'impresa, almeno un responsabile tecnico in possesso dei requisiti professionali

In caso di impresa artigiana individuale esercitata in una sola sede il responsabile tecnico deve essere designato nella persona del titolare, oppure, in caso di società, in uno o più soci partecipanti al lavoro.

Il responsabile tecnico deve garantire la propria presenza durante lo svolgimento dell'attività e deve essere iscritto nel Repertorio delle notizie Economico-Amministrative (REA) contestualmente alla trasmissione della SCIA.

Requisiti strutturali

L'edificio e i locali in cui si svolge l'attività devono avere una destinazione d’uso compatibile con l’attività stessa.

L'attività deve essere svolta nel rispetto delle norme applicabili all'attività oggetto della segnalazione e delle relative prescrizioni (ad esempio in materia di urbanistica, igiene pubblica, igiene edilizia, tutela ambientale, tutela della salute nei luoghi di lavoro, sicurezza alimentare, regolamenti locali di polizia urbana annonaria) e nel rispetto dei requisiti definiti dall'Allegato 1 del Regolamento Regionale 28/11/2011, n. 6.

Vendita di prodotti inerenti i servizi effettuati

Ai sensi dell'articolo 2 della Legge 17/08/2005, n. 174, i trattamenti e i servizi offerti possono essere svolti anche con l'applicazione dei prodotti cosmetici. Alle imprese esercenti l'attività di acconciatore che vendono o comunque cedono alla propria clientela prodotti cosmetici, parrucche e affini, o altri beni accessori, inerenti ai trattamenti e ai servizi effettuati, non si applicano le disposizioni contenute nel Decreto Legislativo 31/03/1998, n. 114, pertanto non è necessario presentare alcuna SCIA

Attività congiunta di estetista

L'attività professionale di acconciatore può essere svolta unitamente a quella di estetista ed esercitata nella medesima sede purché esista netta e visibile separazione delle aree di esercizio delle varie attività ovvero mediante la costituzione di una società. È in ogni caso necessario il possesso dei requisiti soggettivi professionali richiesti per lo svolgimento delle distinte attività. 

In questo caso è necessario presentare anche SCIA - Modello A per estetista.

 

Normativa di riferimento: 
  • Legge 14 febbraio 1963, n. 161 e successive modifiche
  • Legge 17 agosto 2005, n.174
  • Legge 4 gennaio 1990 n. 1
  • Decreto Direzione Regionale Sanità n. 4259 del 13.03.2003;
  • Decreto Direzione Regionale Sanità n. 6932 del 27.04.2004;
  • Regolamento locale d’igiene
  • Legge 8 agosto 1985 n. 443

 

Procedure: 

Apertura, trasferimento o ampliamento dell'attività

Modulo: 

  • Modello A - Segnalazione certificata inizio/modifica attività (SCIA)
Allegati: 

Variazione dell'attività

La Scheda 3 va allegata alla documentazione in caso di variazione di almeno un soggetto titolare dei requisiti.

La copia dell'atto notarile va allegata alla documentazione in caso di subingresso per i casi previsti.

Modulo: 
  • Modello B - Segnalazione certificata di subingresso, cessazione, sospensione e ripresa, cambiamento ragione sociale di attività produttiva
Allegati: 

Cessazione dell'attività

Modulo: 

 

Modulistica: 
AllegatoDimensione
PDF icon ModelloA.pdf501.41 KB
PDF icon ModelloB.pdf500.87 KB
PDF icon Scheda3.pdf321.28 KB
Data Aggiornamento: 
05/02/2013

© 2013 Comune di Gambolò - Realizzazione sito: Servizio Affari Generali
Mappa del Sito | Accesso Utente | Note Legali

Powered by