Agenzie d'affari

Definizione: 

Per agenzia d'affari si intende un'impresa organizzata che si offre come intermediaria nella gestione o trattazione di affari altrui, prestando la propria opera a chiunque ne faccia richiesta. Gli elementi che caratterizzano un'agenzia d'affari sono:

  • l'esercizio organizzato ed abituale di una serie di atti
  • una prestazione di opera a chiunque ne faccia richiesta
  • la natura essenzialmente d'intermediazione di tale opera
  • il fine di lucro

Sono agenzie d'affari di competenza del SUAP quelle per:

  • abbonamenti a giornali e riviste
  • informazioni commerciali
  • allestimento ed organizzazione di spettacoli, compreso il procacciamento di attori
  • collocamento complessi di musica leggera
  • organizzazione di mostre ed esposizioni di prodotti, mercati e vendite televisive
  • organizzazione di congressi, riunioni, feste
  • compravendita di veicoli usati a mezzo mandato o procura a vendere (in questo caso è necessario presentare o aver presentato anche SCIA - Modello A per esercizio di vicinato e SCIA per rimessa)
  • organizzazione di servizi per la comunità, ovvero ricerca di affari o clienti per conto di artigiani, professionisti e prestatori di mano d'opera
  • compravendita ed esposizione di cose usate od oggetti d'arte o di antiquariato su mandato di terzi (in questo caso è necessario presentare o aver presentato anche SCIA per vendita di cose antiche ed usate)
  • prenotazione e vendita di biglietti per spettacoli e manifestazioni
  • disbrigo pratiche amministrative inerenti il rilascio di documenti o certificazioni
  • pubblicità
  • disbrigo pratiche infortunistiche e assicurative
  • disbrigo pratiche inerenti le onoranze funebri
  • gestione e serivizi immobiliari
  • agenzie di mediazione
  • agenzie di mediazione marittima
  • agenzie di spedizionieri
  • agenzie di agente o rappresentante di commercio

Agenzie NON di competenza del SUAP

Sono competenza della Provincia:

  • agenzie di viaggio (Legge 17/05/1983, n. 217)
  • agenzie per le pratiche automobilistiche che svolgono attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto (Legge 08/08/1991, n. 264)

Sono di competenza dell'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo (ISVAP):

  • agenzie di assicurazione

Sono di competenza della CONSOB

  • agenzie di intermediazione finanziaria

Sono di competenza della Banca d'Italia

  • agenzie di mediazione creditizia (Legge 07/03/1996, n. 108)

Sono di competenza della Questura

  • agenzie di recupero crediti
  • agenzie di pubblici incanti
  • agenzie matrimoniali
  • agenzie di pubbliche relazioni
  • agenzie di scommesse (articolo 88  del Regio Decreto 18/06/1931 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza")
  • commercio/fabbricazione e mediazione di oggetti preziosi (articolo 127 del Regio Decreto 18/06/1931 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza")

Sono di competenza del Registro Nazionale Stampa c/o Presidenza Consiglio Ministri

  • agenzie di stampa (Legge 05/08/1981, n. 416)
 
Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

L'esercizio dell'attività è subordinato alla presentazione di SCIA per agenzia d'affari ai sensi dell'articolo 115 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza" e dell'articolo 19 della Legge 07/08/1990, n. 241.

Requisiti strutturali

L'edificio e i locali in cui si svolge l'attività devono avere una destinazione d’uso compatibile con l’attività stessa. L’attività può essere svolta anche avvalendosi di locali posti all’interno di un’abitazione, in questo caso il richiedente dovrà provvedere ad una separazione effettiva tra l’abitazione ed i locali della stessa unità immobiliare dedicati all’esercizio dell’attività, all’interno dei quali non possono svolgersi più attività.

L'attività deve essere svolta nel rispetto delle norme applicabili all'attività oggetto della segnalazione e delle relative prescrizioni (ad esempio in materia di urbanistica, igiene pubblica, igiene edilizia, tutela ambientale, tutela della salute nei luoghi di lavoro, sicurezza alimentare, regolamenti locali di polizia urbana annonaria).

E' necessario infine fornire il consenso a sottoporsi alle prescrizioni definite dall’articolo 16 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza", in base al quale gli ufficiali e gli agenti della pubblica sicurezza hanno facoltà di accedere in qualunque momento nei locali destinati all’esercizio dell'attività per assicurarsi dell’adempimento delle prescrizioni imposte dalle leggi vigenti.

Registro giornaliero delle operazioni

Ai sensi dell'articolo 115 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza", l'esercizio dell'attività è subordinato al possesso del registro giornaliero delle operazioni che sarà posto in uso solo ad avvenuta vidimazione

Tabella delle operazioni

Ai sensi dell'articolo 115 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza", l'esercizio dell'attività è subordinato al possesso della tabella delle operazioni che sarà esposta in modo visibile nell'esercizio ad avvenuta vidimazione

Normativa di riferimento: 
  • Regio Decreto 6-5-1940, n. 635 Regolamento per l'esecuzione del Testo Unico 18 giugno 1931, n. 773 delle Leggi di Pubblica Sicurezza
  • Regio Decreto 18-6-1931, n. 773 Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza

 

Procedure: 

Apertura, ampliamento o trasferimento dell'attività

L'autocertificazione dei requisiti morali di altri soggetti va allegata alla documentazione in caso di presenza di altri soggetti, oltre al richiedente, tenuti alla dichiarazione di possesso dei requisiti soggettivi morali.

Modulo: 
  • SCIA Unica
Allegati: 
  • Autocertificazione dei requisiti soggettivi morali di altri soggetti
  • Planimetria dei locali destinati ad attività produttive

Variazione dell'attività

L'autocertificazione dei requisiti morali di altri soggetti va allegata alla documentazione in caso di variazione di altri soggetti, oltre al richiedente, tenuti alla dichiarazione di possesso dei requisiti soggettivi morali.

La copia dell'atto notarile va allegata alla documentazione in caso di subingresso per i casi previsti.

Modulo: 
  • SCIA Unica
Allegati: 
  • Autocertificazione dei requisiti soggettivi morali di altri soggetti
  • Cessione dell'attività, copia dell'atto notarile

Cessazione dell'attività

Modulo

  • SCIA Unica
Modulistica: 
AllegatoDimensione
PDF icon SCIA UNICA.pdf90.44 KB
PDF icon Richiesta vidimazione registri.pdf16.39 KB
Data Aggiornamento: 
29/04/2013

© 2013 Comune di Gambolò - Realizzazione sito: Servizio Affari Generali
Mappa del Sito | Accesso Utente | Note Legali

Powered by