Commercio in sede fissa (spacci interni)

Definizione: 

Gli spacci interni rappresentano una forma speciale di vendita al dettaglio e rappresentano la vendita di prodotti effettuata da enti o imprese, pubbliche o private, esclusivamente a favore di:

  • dipendenti
  • militari
  • soci di cooperative di consumo
  • aderenti a circoli privati
  • scuole e ospedali esclusivamente a favore di coloro che hanno titolo ad accedervi

Affinché si possa parlare di spaccio interno è necessario che la vendita sia effettuata in locali non aperti al pubblico che non abbiano accesso dalla pubblica via.

Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

L'esercizio dell'attività è subordinato alla presentazione di SCIA - Modello A al SUAP ai sensi dell'articolo 16 del del Decreto Legislativo 31/03/1998, n. 114 e dell'articolo 19 della Legge 07/08/1990, n. 241.

Requisiti soggettivi

Lo svolgimento dell'attività è subordinato al possesso dei requisiti soggettivi previsti dalla normativa antimafia .

Per esercitare l'attività di vendita al dettaglio di prodotti inerenti il settore merceologico non alimentare è necessario essere in possesso dei soli requisiti soggettivi morali. Per esercitare l'attività di vendita al dettaglio di prodotti inerenti il settore merceologico alimentare, oltre ai requisiti soggettivi morali sopra citati, è necessario essere in possesso anche dei requisiti soggettivi professionali.

Requisiti strutturali

L'edificio e i locali in cui si svolge l'attività devono avere una destinazione d’uso compatibile con l’attività stessa.

L'attività deve essere svolta nel rispetto delle norme applicabili all'attività oggetto della segnalazione e delle relative prescrizioni (ad esempio in materia di urbanistica, igiene pubblica, igiene edilizia, tutela ambientale, tutela della salute nei luoghi di lavoro, sicurezza alimentare, regolamenti locali di polizia urbana annonaria).

Per esercitare l'attività di vendita al dettaglio di prodotti inerenti il settore merceologico alimentare è inoltre necessario rispettare i requisiti definiti dalla normativa vigente in merito all'igiene dei prodotti stoccati, prodotti e venduti.

 

Procedure: 

Apertura, trasferimento o ampliamento dell'attività

La ricevuta di pagamento per i diritti sanitari dell'ASL va allegata alla documentazione in caso di commercio nel settore merceologico alimentare.

Modulo: 
  • Modello A - Segnalazione certificata inizio/modifica attività (SCIA)
Allegati: 

Variazione dell'attività

La ricevuta di pagamento per i diritti sanitari dell'ASL va allegata alla documentazione in caso di commercio nel settore merceologico alimentare.

La Scheda 2 va allegata alla documentazione in caso di variazione di almeno un soggetto titolare dei requisiti.

La copia dell'atto notarile va allegata alla documentazione in caso di subingresso per i casi previsti.

Modulo: 
  • Modello B - Segnalazione certificata di subingresso, cessazione, sospensione e ripresa, cambiamento ragione sociale di attività produttiva
Allegati: 

Cessazione dell'attività

Modulo: 
  • Modello B - Segnalazione certificata di subingresso, cessazione, sospensione e ripresa, cambiamento ragione sociale di attività produttiva

 

Modulistica: 
AllegatoDimensione
PDF icon ModelloA.pdf501.41 KB
PDF icon ModelloB.pdf500.87 KB
PDF icon Scheda1.pdf471.8 KB
PDF icon Scheda2.pdf321.97 KB
Data Aggiornamento: 
05/02/2013

© 2013 Comune di Gambolò - Realizzazione sito: Servizio Affari Generali
Mappa del Sito | Accesso Utente | Note Legali

Powered by