Manifestazioni temporanee in luoghi aperti

Definizione: 

Le manifestazioni temporanee sono manifestazioni musicali, sportive, danzanti o espositive, come mostre, concerti, sagre, feste, eventi di varia natura. Si svolgono in un determinato periodo, con date precise di inizio e fine.

Non rientrano in questa definizione i piccoli trattenimenti effettuati presso pubblici esercizi di somministrazione, l'installazione di giostre o attrazioni di spettacolo viaggiante e l'attività circense.

Requisiti per l'esercizio dell'attività:

Per svolgere una manifestazione in forma non imprenditoriale non è necessario possedere la licenza rilasciata dal Questore o presentare SCIA al Comune. La Sentenza della Corte Costituzionale 15/02/1970, n. 56 e la Sentenza della Corte Costituzionale 15/12/1967, n. 142 dichiarano infatti l'illegittimità costituzionaledell'articolo 68 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza" per lo svolgimento di manifestazioni in forma non imprenditoriale.

Se un’associazione a scopo non di lucro  vuole svolgere una manifestazione temporanea deve presentare apposita comunicazione

Per svolgere una manifestazione temporanea in forma imprenditoriale a scopo di lucro è necessario ottenere autorizzazione rilasciata dal SUAP come previsto dell'articolo 69 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza".

Se la manifestazione prevede al massimo di 200 posti a sedere e sarà svolta entro 24 ore dal giorno di inizio, la licenza è sostituita da SCIA da presentare al  SUAP  come previsto dell'articolo 69 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza".

Requisiti soggettivi

Per svolgere l’attività è necessario possedere i requisiti previsti dalla normativa antimafia e i requisiti morali.

Requisiti oggettivi
Devono essere rispettate le norme e le prescrizioni specifiche dell’attività, per esempio quelle in materia di urbanistica, igiene pubblica, igiene edilizia, tutela ambientale, tutela della salute nei luoghi di lavoro, sicurezza alimentare, regolamenti locali di polizia urbana annonaria
 
Somministrazione temporanea di alimenti e bevande
Se si somministrano alimenti e bevande è necessario presentare anche SCIA - Modello A.

Per somministrare temporaneamente alimenti e bevande in occasione di sagre, fiere, manifestazioni religiose, tradizionali e culturali o eventi locali straordinari non è necessario soddisfare i requisiti soggettivi professionali (articolo 41 del Decreto Legge 09/02/2012, n. 5).

Per esercitare l'attività è comunque necessario rispettare i requisiti definiti dalla normativa vigente in merito all'igiene dei prodotti stoccati, prodotti e venduti.

Occupazione suolo pubblico

Se la manifestazione occupa suolo pubblico è necessario possedere la concessione per l'occupazione di suolo pubblico. È anche possibile richiedere la concessione insieme alla comunicazione o alle domanda di autorizzazione per lo svolgimento della manifestazione

Presenza di palchi o pedane

Se si utilizza un palco o una pedana è necessario presentare anche il certificato di collaudo e corretto montaggio del palco/pedana (Decreto Ministeriale 19/08/1996).

Affluenza/Capienza

Se sono previsti un massimo di 200 posti a sedere è necessario presentare anche relazione tecnica redatta e firmata da professionista competente che attesta la rispondenza del locale o dell'impianto alle regole tecniche definite dalla normativa vigente.

Se si presenta domanda di autorizzazione per svolgere la manifestazione e sono previsti oltre 200 posti a sedere è necessario aver ottenuto o richiedere congiuntamente anche licenza di agibilità (articolo 80 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza"). La licenza sarà rilasciata dalla commissione per la vigilanza sui locali di pubblico spettacolo. 

Per gli allestimenti temporanei che si ripetono periodicamente non occorre una nuova verifica, se in data non anteriore a due anni la commissione ha già rilasciato la licenza di agibilità (articolo 141 del Regio Decreto 06/05/1940, n. 635). Fa eccezione il caso in cui la natura dei luoghi degli allestimenti temporanei richieda una specifica verifica delle condizioni di sicurezza.

Impatto acustico

E' necessario aver ottenuto, aver presentato o presentare congiuntamente domanda di autorizzazione per lo svolgimento dell'attività in deroga alle emissioni sonore oppure autocertificare il rispetto dei limiti stabiliti dal documento di classificazione acustica del Comune.

Se si sta presentando SCIA è necessario aver ottenuto autorizzazione per lo svolgimento dell'attività in deroga alle emissioni sonore oppure autocertificare il rispetto dei limiti stabiliti dal documento di classificazione acustica del Comune.

 

Normativa di riferimento: 
  • Regio Decreto 18 giugno 1931 n. 773 - Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza TULPS (artt. 68, 69 e 80)
  • D.P.R. 28 maggio 2001 n. 311 – Regolamento per la semplificazione dei procedimenti relativi ad autorizzazioni per lo svolgimento di attività disciplinate dal testo unico delle leggi di pubblica sicurezza nonché al riconoscimento della qualifica di agente di pubblica sicurezza.
  • Deliberazione Giunta Regionale 8 marzo 2002 n. VII/8113 - Approvazione del documento "Modalità e criteri di redazione della documentazione di previsione di impatto acustico e di valutazione previsionale del clima acustico"
Procedure: 
Manifestazione in forma non imprenditoriale

La SCIA - Modello A e la Scheda 2 (per i soli requisiti morali) devono essere allegate alla documentazione se si somministrano alimenti e bevande.

La domanda di autorizzazione in deroga alle emissioni sonore deve essere allegata alla documentazione se la manifestazione prevede emissioni acustiche superiori ai limiti stabiliti dal documento di classificazione acustica del Comune.

Il certificato di collaudo e corretto montaggio del palco/pedana deve essere allegato alla documentazione se c’è un palco o una pedana.

La relazione tecnica che attesta la rispondenza del locale o dell'impianto alle regole tecniche definite dalla normativa vigente deve essere allegata alla documentazione se sono previsti un massimo di 200 posti a sedere.

Se richiesta, la documentazione relativa alla SCIA - Modello A, alla relazione tecnica attestante la rispondenza del locale e degli impianti alle regole tecniche definite dalla normativa vigente, al certificato di collaudo e corretto montaggio del palco/pedana e la dichiarazione d'esecuzione a regola d'arte degli impianti elettrici installati possono essere consegnate anche dopo la presentazione della comunicazione. In ogni caso, devono essere obbligatoriamente presentate prima dell'inizio della manifestazione.

Modulo

Manifestazione temporanea in luogo aperto, comunicazione

Allegati
  • Certificato di collaudo e corretto montaggio del palco/pedana
  • Copia del documento d'identità
  • Copia del programma ufficiale
  • Dichiarazione di corretta esecuzione degli impianti elettrici
  • Documentazione fotografica a colori
  • Impatto acustico (valutazione previsionale, deroga acustica, autocertificazione di rispetto dei limiti acustici)
  • Notifica sanitaria per manifestazione temporanea, Modello A
  • Manifestazione temporanea, Scheda 2
  • Planimetria dell'area interessata dall'occupazione
  • Relazione tecnica attestante la rispondenza dell’area, delle strutture e degli impianti alla normativa vigente

Manifestazione in forma imprenditoriale - domanda di autorizzazione

La SCIA - Modello A e la Scheda 2 (per i soli requisiti morali) devono essere allegate alla documentazione se si somministrano alimenti e bevande.

La domanda di autorizzazione in deroga alle emissioni sonore deve essere allegata alla documentazione se la manifestazione prevede emissioni acustiche superiori ai limiti stabiliti dal documento di classificazione acustica del Comune.

Il certificato di collaudo e corretto montaggio del palco/pedana deve essere allegato alla documentazione se c’è un palco o una pedana.

La relazione tecnica che attesta la rispondenza del locale o dell'impianto alle regole tecniche definite dalla normativa vigente deve essere allegata alla documentazione se sono previsti un massimo di 200 posti a sedere.

Quando la manifestazione prevede oltre 200 posti a sedere, e si richiede congiuntamente la licenza di agibilità (articolo 80 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza"), la documentazione relativa agli impianti elettrici, ai materiali di rivestimento, di pavimentazione ed arredo e alle strutture ed ai serramenti REI e all'impianto fisso di estinzione incendi deve essere allegata alla documentazione.

Modulo
Manifestazione temporanea in luogo aperto, domanda di autorizzazione
 
Allegati
  • Certificato di collaudo e corretto montaggio del palco/pedana
  • Copia del programma ufficiale
  • Dichiarazione di corretta esecuzione degli impianti elettrici
  • Documentazione relativa agli impianti elettrici
  • Documentazione relativa ai materiali di rivestimento, di pavimentazione ed arredo
  • Documentazione relativa alle strutture ed ai serramenti REI e all'impianto fisso di estinzione incendi
  • Documentazione relativa alle strutture portanti
  • Impatto acustico (valutazione previsionale, deroga acustica, autocertificazione di rispetto dei limiti acustici)
  • Manifestazione temporanea, Scheda 2
  • Notifica sanitaria per manifestazione temporanea, Modello A
  • Planimetria dell'area interessata dall'occupazione
  • Relazione tecnica attestante la rispondenza dell’area, delle strutture e degli impianti alla normativa vigente

 

Data Aggiornamento: 
07/07/2014

© 2013 Comune di Gambolò - Realizzazione sito: Servizio Affari Generali
Mappa del Sito | Accesso Utente | Note Legali

Powered by