Strutture ricettive non alberghiere

Definizione: 

Bed & breakfast

È denominata bed & breakfast l'attività di carattere saltuario svolta da privati che utilizzano parte della loro abitazione di residenza per offrire un servizio a conduzione familiare di alloggio e prima colazione.

Ai sensi della Legge Regionale 16/07/2007, n. 15, l'esericizio dell'attività non necessita di iscrizione alla sezione speciale del Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio e beneficia delle agevolazioni fiscali previste dalla normativa vigente.

Affittacamere

Sono esercizi di affittacamere le strutture composte da non più di sei camere, con una capacità ricettiva non superiore a dodici posti letto, ubicate in non più di due appartamenti ammobiliati in uno stesso stabile, nelle quali sono forniti alloggio ed eventualmente servizi complementari ai clienti.

Case ed appartamenti per ferie

Sono case ed appartamenti per ferie le strutture ricettive gestite in modo unitario, in forma imprenditoriale ed organizzate per fornire alloggio e servizi, con contratti aventi validità non superiore a tre mesi consecutivi e non inferiori a sette giorni, in unità abitative composte da uno o più locali arredati e dotati di servizi igienici e di cucina e collocate in un unico complesso o in più complessi immobiliari.

Le case ed appartamenti per vacanze si considerano gestite in forma imprenditoriale quando il soggetto ha la disponibilità, anche temporanea, di un minimo di tre appartamenti situati nel medesimo territorio comunale.

Ostelli per la gioventù

Sono ostelli per la gioventù le strutture ricettive attrezzate per il soggiorno ed il pernottamento dei giovani e degli accompagnatori dei gruppi di giovani, gestite da enti pubblici, associazioni o enti religiosi operanti senza scopo di lucro per il conseguimento di finalità sociali, culturali, religiose o sportive.

L'esercizio dell'attività è subordinato alla presentazione di SCIA - Modello A al SUAP ai sensi dell'articolo 19 della Legge 07/08/1990, n. 241.

Requisiti soggettivi

Lo svolgimento dell'attività è subordinato al possesso dei requisiti soggettivi previsti dalla normativa antimafia e dei requisiti soggettivi morali.

Requisiti strutturali

  • Bed & Breakfast: Gli esercizi di affittacamere devono possedere le caratteristiche funzionali definite dall'articolo 45 della Legge Regionale 16/07/2007, n. 15.
  • Affittacamere: Gli esercizi di affittacamere devono possedere le caratteristiche funzionali definite dall'articolo 42 della Legge Regionale 16/07/2007, n. 15.
  • Case ed appartamenti per le vacanze: Le case e appartamenti per vacanze devono possedere le caratteristiche funzionali e gli standard minimi definiti dall'articolo 43 della Legge Regionale 16/07/2007, n. 15, dal Regolamento Regionale 14/02/2011, n. 2 e dall'Allegato D del Regolamento Regionale 07/12/2009, n. 5.
  • Ostelli per la gioventù: Gli ostelli per la gioventù devono possedere caratteristiche funzionali definite dall'articolo 40 della Legge Regionale 16/07/2007, n. 15 e dal Regolamento Regionale 14/02/2011, n. 2.

L'edificio e i locali in cui si svolge l'attività devono avere una destinazione d’uso compatibile con l’attività stessa.

L'attività deve essere svolta nel rispetto delle norme applicabili all'attività oggetto della segnalazione e delle relative prescrizioni (ad esempio in materia di urbanistica, igiene pubblica, igiene edilizia, tutela ambientale, tutela della salute nei luoghi di lavoro, sicurezza alimentare, regolamenti locali di polizia urbana annonaria).

Rischio incendio

Ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica 01/08/2011, n. 151, l'attività non è soggetta a rischio incendio in caso di numero di posti letto non superiore a 25. In caso contrario è necessario invece essere in possesso di documentazione relativa al rischio incendio rilasciata dai Vigili del Fuoco e rispettare quindi la normativa vigente in materia.

Somministrazione di alimenti e bevande

In caso di esercizio dell'attività svolta congiuntamente all'attività di somministrazione di alimenti e bevande (da effettuarsi limitatamente alle persone alloggiate), è necessario presentare SCIA - Modello A per somministrazione svolta congiuntamente ad altre attività. Per esercitare l'attività è quindi necessario rispettare i requisiti definiti dalla normativa vigente in merito all'igiene dei prodotti stoccati, prodotti e venduti.

Procedure: 

Apertura, trasferimento o variazione dell'attività:

Modulo: 
  • Modello A - Segnalazione certificata inizio/modifica attività (SCIA)
Allegati: 
 
Variazione dell'attività

La copia dell'atto notarile va allegata alla documentazione in caso di subingresso per i casi previsti.

Modulo: 
  • Modello B - Segnalazione certificata di subingresso, cessazione, sospensione e ripresa, cambiamento ragione sociale di attività produttiva
Allegati: 
  • Cessione dell'attività, copia dell'atto notarile

Cessazione dell'attività

Modulo: 
  • Modello B - Segnalazione certificata di subingresso, cessazione, sospensione e ripresa, cambiamento ragione sociale di attività produttiva

 

Allegati: 
AllegatoDimensione
PDF icon mod_A .pdf2.87 MB
PDF icon mod_B .pdf2.43 MB
PDF icon Scheda5.pdf398.25 KB
PDF icon SCHEDA 6.pdf173.75 KB
Data Aggiornamento: 
02/12/2012

© 2013 Comune di Gambolò - Realizzazione sito: Servizio Affari Generali
Mappa del Sito | Accesso Utente | Note Legali

Powered by